Esemplare adulto e coloratissimo di attacus atlas.
Foto di una Farfalla Cobra

La farfalla cobra, detta anche “l’atlante” o Attacus atlas, è una falena appartenente alla famiglia Saturniidae, diffusa su gran parte del territorio mondiale, ma può essere localizzata principalmente nelle foreste tropicali dell’Asia e nelle Filippine, in Thailandia ed in Malesia.
La farfalla cobra presenta un’apertura alare di 30 cm e si posiziona in classifica come una delle specie più grandi del mondo; prende il suo nome dallo strambo disegno sulle sue ali, che ricorda la colorazione dell’omonimo serpente.

La vita dell'attacus atlas

L’adulto di farfalla cobra ha una durata media di vita estremamente breve, infatti vive solo pochissimi giorni, durante i quali non si nutre mai e riesce a sopravvivere sfruttando le riserve energetiche che accumula durante la fase larvale ed impiega il suo tempo solo nell’accoppiamento, che può durare un giorno intero.

Dopo il processo di accoppiamento le femmine di farfalla cobra arrivano a deporre fino a 200 uova, che si schiudono dopo 12 giorni.
Una volta usciti dalle uova schiuse, i piccoli bruchi iniziano ad alimentarsi e continuano a la crescita per un periodo di 90 giorni; una volta raggiunte le massime dimensioni, iniziano il procedimento di metamorfosi, racchiudendosi in un bozzolo di seta, generalmente su una foglia, per trasformarsi al suo interno in crisalide ed uscirne infine dopo 30 giorni.

Attacus atlas bruco
Bruco di Attacus Atlas

I bozzoli di Attacus atlas vengono definiti come “seta Zagara” e sono formati da numerosi fili di seta particolarmente resistenti.

Quali Danni Provoca?

La maggiore attività della specie avviene nei mesi tra maggio e luglio. Gli adulti sfarfallano durante l’autunno per poi migrare verso le zone meridionali. Per le sue dimensioni particolarmente grandi viene facilmente individuata, specialmente durante la sera.

Contatta uno dei nostri

Lascia una Valutazione!