Pidocchi dei libri


I Pidocchi dei libri (Psocotteri)


Identificazione e Biologia

Le specie più comuni di questi piccoli insetti sono:

- Lepinotus patruelis;

- Liposcelis bostrycophilus;

- Trogium pulsatorum.

Sviluppano solitamente una generazione all'anno e svernano come ninfe.

Gli psocotteri (Psocoptera), conosciuti anche come Corrodentia o Copeognatha, o più comunemente detti "mangialibri", sono un ordine di insetti di piccole dimensioni, con livree di colori generalmente smorti o variegati, spesso atteri, con esoscheletro poco consistente.

L'ordine comprende circa 1000 specie, ripartite in tre sottordini:

1. Trogiomorpha;

2. Troctomorpha;

3. Psocomorpha.


Aspetto Fisico

Hanno una testa grande, mobile, caratterizzata dal clipeo distinto in preclipeo, breve, e postclipeo, bulboso e sporgente. Gli ocelli son presenti solo nelle specie alate. Le antenne sono lunghe (13-50 articoli).

Nei maschi gli occhi sono prominenti e composti. Il nome più comune che viene attribuito a questi insetti è "mordilibri", in quanto li si può trovare in libri e carte poco usate; i loro habitat più comuni, comunque, rimangono vegetazione (corteccia in particolar modo), licheni e vecchi steccati.


Habitat

Spesso presenti nei magazzini, in particolare dove pallets e materiali da imballo sono conservati al buio. Si nascondono nelle fessure e sono molto rapidi.


Abitudini Alimentari

Si nutrono principalmente delle muffe e di altri microrganismi che si sviluppano su carta, cartoni, legno (in particolare pallets) e altro materiale da imballo. Possono vivere anche su materiali grezzi quali semi di piante oleaginose, cereali lavorati, cereali in granella e latte in polvere.


Ciclo Vitale

Le femmine della specie arrivano a deporre fino a 200 uova in pochi giorni. Le uova rimangono in "incubazione" per un periodo che varia da 1 a 2 settimane. Le condizioni ambientali adatte sono tra i 20 e i 25 °C con una umidità relativa del 70%. Ma possono continuare il processo di sviluppo anche con temperature di 10°C, processo che richiede preferibilmente luoghi umidi e bui.


Danni Provocati

Gli psocotteri, non mordono gli esseri umani o animali, non diffondono malattie e non arrecano danni ad arredi. Tuttavia, possono provocare irritazione della pelle ed allergie anche lievi alle persone più sensibili ed ad alcuni animali.

Riconoscimento, controllo e disinfestazione

Pre-disinfestazione

1. Riconoscere un'infestazione.Prima di iniziare con il processo di disinfestazione è bene assicurarsi che si tratti di psocotteri, poiché in caso si trattasse di un'altro insetto, le tecniche adottate potrebbero non risultare efficaci. Li si può riconoscere in base all'aspetto e al luogo in cui vengono localizzati; sono creature piccole, con una lunghezza compresa fra 1 e 2 mm; il corpo è costituito prevalentemente dall'addome. Possono avere colori diversi, dal trasparente al bianco e dal grigio al marrone. Gli psocotteri prediligono ambienti chiusi e non hanno le ali. Dato che si nutrono di muffa, vivono soprattutto negli ambienti caldi e umidi, come vicino ai libri, alla carta, sotto la carta da parati, nelle dispense, nei contenitori aperti di cibo e cereali.

2. Rimuovere gli oggetti infestati.Uno dei metodi più efficaci per eliminare un infestazione di mangialibri è buttare via gli oggetti che sono stati colonizzati, come libri, scatole, pile di carta e cibo. Per eliminare il parassita da un oggetto che non vuoi buttare, sigilla quest'ultimo in un sacchetto di plastica e riponilo nel congelatore per uno o due giorni; successivamente, toglilo dal freezer e puliscilo con l'aspirapolvere per togliere i parassiti ormai morti.

3. Eliminare la muffa.I mordilibri amano mangiare le muffe e rimuovere la loro fonte primaria di sostentamento è il metodo migliore per sbarazzarsene. La muffa non è salutare per l'uomo, devi quindi toglierla sia per il bene della famiglia sia per gestire l'infestazione. Le spore di muffa si sviluppano dove c'è umidità, come sul cibo, in bagno, in cucina, in lavanderia e negli oggetti fatti di carta. La muffa si elimina strofinando la zona con candeggina, aceto o borace. Ci sono degli oggetti, come la carta e i libri, che non possono essere disinfettati accuratamente senza distruggerli. Butta via tutti gli elementi ammuffiti che non possono essere puliti.

4. Deumidificare l'ambiente.La sopravvivenza di queste creature dipende dall'umidità quindi riducendone il tasso all'interno degli ambienti puoi eliminare l'infestazione. Disponi alcuni deumidificatori soprattutto nei locali che tendono a bagnarsi di più, come i bagni e le cantine; accendili per asciugare l'aria delle stanze. La percentuale ideale di umidità per un ambiente sfavorevole agli psocotteri è inferiore al 50%. Ricorda di svuotare il serbatoio del deumidificatore ogni volta che si riempie.

5. Migliorare la ventilazione.Un altro metodo spesso utilizzato per eliminare l'umidità e prevenire la formazione di muffe è migliorare la circolazione dell'aria dentro la casa. Per ottenere degli ottimi risultati, dovresti aprire le finestre ogni volta che è possibile oppure accendere dei ventilatori a soffitto. La ventilazione è particolarmente importante in quelle zone suscettibili all'umidità, come il seminterrato, il solaio e il bagno. Tutti i bagni dovrebbero essere dotati di ventola di aspirazione per rimuovere l'umidità quando si usa la doccia o la vasca da bagno.

Post-disinfestazione

1. Passare l'aspirapolvere.Dopo aver ridotto l'umidità, eliminato la muffa e migliorato la ventilazione, probabilmente ci saranno diversi mordilibri morti all'interno dell'abitazione. Per sbarazzartene, pulisci semplicemente le superfici con un aspirapolvere; usa un accessorio a punta fine e con la spazzola per raggiungere ogni fessura in cui questi insetti si erano insediati.

2. Strofinare le zone in cui erano presenti i mordilibri.Quando hai tolto tutti i libri dalle mensole, pulisci queste ultime con il tuo detergente per la casa preferito; se gli insetti erano in cucina, togli tutto il cibo dalle credenze e ripulisci la dispensa con un prodotto multiuso. Aspetta che tutte le superfici si siano completamente asciugate per diverse ore, prima di rimettere gli oggetti al loro posto.

3. Gettare via tutti la carta inutilizzata.Gli oggetti cartacei possono ricoprirsi facilmente di muffa, soprattutto se sono riposti in ambienti molto umidi. Per essere certo di esserti liberato completamente degli insetti e della loro possibile fonte di cibo, butta via ogni cosa suscettibile ad ammuffire e che non devi utilizzare. I prodotti fatti di carta includono le risme per stampante, la carta per scrivere, le lettere, i libri, i giornali e le riveste vecchie, le scatole e i cartoni.

Contattaci adesso per ricevere maggiori informazioni sul nostro servizio di disinfestazione di pidocchi dei libri.

Chiamaci al numero verde 800 984 755 o clicca QUI per compilare il modulo di richiesta informazioni: sarai ricontattato da un nostro consulente e potrai fissare un appuntamento con un nostro tecnico specializzato.


Compra on line a prezzi speciali.

Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la Disinfestazione di Pidocchi fai da te
Contattaci
Caricamento in corso ...