Identificazione e Biologia

polistes dominula
La specie Polistes dominula, nome scientifico con il quale viene chiamata tra i ricercatori la più comune “vespa cartonaia“, è un imenottero che appartiene alla famiglia Vespidae, molto diffuso in tutto il continente europeo ed anche in Nordafrica.
Sebbene l’origine di questa specie appartenga all’Europa ed al Nordafrica, si è stabilita con successo anche in America e in America latina, grazie al clima favorevole.

 

Aspetto Fisico

Questo tipo di vespa è facilmente riconoscibile grazie alla sua figura molto snella ed alle righe alternate nere e gialle presenti su tutto il suo corpo.
Ulteriore particolarità sono le guance di colore giallo e le mandibole quasi sempre completamente nere.
La vespa cartonaia viene molto spesso confusa con un’altra specie, la Vespula germanica, simile nell’aspetto ma decisamente più aggressiva.

 

 

Biologia

Il ciclo vitale della vespa cartonaia è praticamente identico a quello degli altri Polistes; ha inizio quando un’esemplare femmina viene fecondata in primavera ed incomincia a costruire il nido, composto da cellulosa che ricava dalle schegge di legno.
Il nido di questa vespa si riconosce per la particolare struttura formata da celle di forma esagonale.

vespa cartonaia

 

Ogni cella racchiuderà un uovo; dopo la schiusa di esse, che avviene in circa 20 giorni, la vespa fondatrice nutrirà le proprie larve con degli insetti morti e già masticati.
La costruzione del nido avviene in modo cooperativo ma la deposizione delle uova spetta ad una femmina soltanto: la regina.
In caso di insubordinazione da parte delle femmine beta, la regina assumerà un comportamento violento.

 

Dopo due settimane dalla fuoriuscita delle larve, queste inizieranno a tessere un filo di seta che chiuderà l’imboccatura della loro stessa cella.
Rimarranno chiuse nella propria cella sigillata per il tempo di altre 2 settimane, dopodiché usciranno da effettive “vespe operaie“; le operaie sono le addette alla manutenzione della colonia ed alla sua difesa, non si possono dunque riprodurre perché la fondatrice trasmette degli ormoni, che essa stessa produce, che “assopiranno” il loro sviluppo ovarico.

 

I numeri sono abbastanza elevati in questa specie poiché una femmina alpha arriva a generare anche oltre 100 operaie, che muoiono in continuazione a causa del lavoro pesante che sono costrette a fare, dando il via ad un ricambio generazionale continuo.
Fino alla fine dell’estate le operaie costruiranno nuove celle; la regina muore durante il mese di luglio, lasciando una colonia composta da operaie e nuove uova dalle quali nasceranno maschi e le prossime vespe fondatrici (aspiranti regine) in grado di riprodursi.

 

Danni Provocati

Questa è una vespa con un grado di aggressività non particolarmente elevato, risulta infatti essere medio-basso; tuttavia, se vi trovaste nelle vicinanze di un loro nido, è possibile che decidano di attaccare in gruppo, creando a quel punto notevoli problemi e disagi.

 

 

 

Disinfestazione Vespe

Contatta Disinfesta per una disinfestazione Vespa Cartonaia!