Vespa della Sabbia

 

Identificazione e Biologia

Ammophila sabulosaL’Ammophila sabulosa, nome scientifico della più comunemente chiamata “vespa della sabbia“, è un imenottero appartenente alla famiglia Sphecidae ed al genere Ammophila.
Questo insetto dall’aspetto caratteristico è particolarmente in Europa ed è distribuito su tutto il territorio italiano.

 

Aspetto Fisico

La vespa della sabbia ha una lunghezza media che varia tra i 16 e i 28 millimetri; parte molto caratteristica del suo aspetto è la colorazione della livrea che è nera con dei segni azzurri e rossi sulla zona addominale ed il segmento sottile che unisce torace ed addome.

 

Biologia

Il periodo di attività di questo insetto è incentrato tra i mesi di giugno e settembre che corrisponde con il momento dell’anno in cui avviene la riproduzione.
Una volta terminato il processo di accoppiamento, l’esemplare maschio muore e la femmina, ormai feconda, si impegna a costruire un nido all’interno della sabbia, comportamento che le conferisce il suo nome comune.
Successivamente l’Ammophila sabulosa incomincia la ricerca di larve di specie come lepidotteri o ortotteri, che paralizzerà con il veleno e trasporterà all’interno del nido.
Dopo questo processo avverrà la deposizione delle uova sopra le larve in precedenza catturate, dopodiché la vespa femmina lascia il nido.
L’uovo si schiuderà e ne uscirà una larva di vespa della sabbia che baserà il suo sviluppo iniziale nutrendosi della vittima sulla quale era stata deposta, fino a raggiungere in breve tempo lo stadio adulto; a quel punto l’esemplare sarà pronto per lasciare a sua volta il nido.

 

vespa della sabbiaHabitat e Periodo di Avvistamento

Come abbiamo già accennato, l’avvistamento di questa specie avviene maggiormente tra giugno e settembre, in luoghi con terreni molto sabbiosi e vicino ai fiori.

 

Comportamenti

Il nido dell’Ammophila sabulosa viene sempre scavato dalla femmina pronta a deporre, all’interno di terreni sabbiosi e, una volta completato, viene sigillato attentamente ogni volta che essa esce per cacciare le vittime sulle quali deporre poi le proprie uova.
Appena trova la preda, la paralizza e la trasporta nel nido, riaprendo l’ingresso che in genere viene chiuso con una pietra o un oggetto simile, facilmente afferrabile con le sue mandibole.

 

Danni Provocati

La puntura vespa della sabbia, come ogni altra puntura di vespe o calabroni di grandi dimensioni, è particolarmente dolorosa e può causare gravissime reazioni allergiche; in caso di puntura è fortemente consigliato di correre al pronto soccorso onde evitare gravi problemi.
Se avete un terreno sabbioso nei pressi della vostra abitazione, è molto probabile che possa verificarsi un’ infestazione vespa della sabbia; in quel caso è consigliabile contattare con prontezza una ditta professionista di disinfestazione per allontanare ed eliminare la colonia di insetti.

 

 

 

Disinfestazione Vespe e Calabroni

Contatta Disinfesta per una disinfestazione vespa della sabbia!

 

 

 

Contattaci
Caricamento in corso ...