Tortora Turca

Tortora Turca


La tortora turca (Streptopelia decaocto) è una specie appartenente alla famiglia dei columbidi, comprendente circa 300 specie diverse, tra cui il piccione e la colomba.

Aspetto e Biologia

E' un volatile di taglia piccola con valori vicini a quelli della colomba domestica, ad esempio misura circa 27 cm di lunghezza, con un'apertura alare di 50 cm. Presenta un piumaggio beige tendente al grigio con la caratteristica striscia nera intorno al collo, quasi a formare un collarino. Le ali sono brunastre con variazioni rossastre alle estremità. Ha un aspetto più elegante e slanciato rispetto ad un piccione, con testa e collo più piccole e affusolate. Il becco fino e dritto è utile per sgranocchiare piccoli semi di grano o cereali. La tortora femmina, più piccola del maschio, porta a termine da 2 fino a 4 nidiate all'anno, ciascuna con 2 uova. Dopo averle covate per circa 15 giorni, la tortora accudisce i piccoli fino ai 20 giorni, tempo necessario per prepararle a lasciare il nido. Come posto per nidificare predilige alberi, cespugli, siepi o tettoie, luoghi in cui nelle vicinanze ha possibilità di trovare cibo. Tuttavia non disdegna posti nascosti delle aziende agricole che frequenta per alimentarsi dei terreni coltivati. Generalmente la tortora è un uccello migratorio, si sposta in gruppo alla ricerca di luoghi accoglienti per passare l'inverno, ad eccezione di qualche esemplare che rimane stanziale. Negli spostamenti giornalieri invece ha l'abitudine di muoversi in coppia. Ama vivere in posti aperti che gli consentano di eseguire voli veloci ed eleganti, e magari in vicinanza di corsi o ristagni d'acqua. Nonostante questo sono secoli che la tortora è stata addomesticata e portata a vivere in cattività. Non è raro vedere tortore tranquille e gestibili in voliere private. La tortora emette diversi suoni a seconda della circostanza, per esempio in estate produce dei suoni prolungati per il controllo del territorio, mentre in momenti di allarme o eccitazione la sentiremo rilasciare suoni brevi come uno schiocco di dita.

Rischi da Infestazione

Gli enti pubblici hanno incluso le tortore nei loro pini di "Limitazione dei Danni" provocati dai volatili, annoverandole tra piccioni e colombi. Secondo la provincia di Mantova la loro densità, all'interno della città, "va assumendo dimensioni preoccupanti in termini di impatto ambientale [...] con conseguenti danni di natura economica, igienico-sanitaria, ambientale e culturale-artistica". Non esitate a contattare noi di Disinfesta, potrete valutare la tecnica che fa al caso vostro tra le numerose opzioni di allontanamento tortore, come: sistemi elettrificati o meccanici, fili ballerini, reti, sistemi acustici o l'innovativo sistema del Falko plus.  



Contattaci adesso per ricevere maggiori informazioni sui sistemi di allontanamento tortore.

Chiamaci al numero verde 800 984 755 o clicca QUI per compilare il modulo di richiesta informazioni: sarai ricontattato da un nostro consulente e potrai fissare un appuntamento con un nostro tecnico specializzato.

Contattaci
Caricamento in corso ...