Differenze tra Pappataci e Zanzare

Per scoprire come difendersi dai pappataci vanno seguiti degli specifici accorgimenti e va appresa qualche informazione in più riguardante la loro etimologia; leggi la nostra guida su come eliminare i pappataci.
I flebotomi, nome con il quale sono conosciuti i pappataci, sono degli insetti infestanti ed ematofaghi (che si nutrono di sangue) che vengono costantemente scambiati con le zanzare.

Questi Psicodidi si differenziano però dagli Anofeli in alcuni punti:

  • Le zanzare necessitano dell’acqua per ultimare il loro processo biologico mentre ai pappataci è necessario solo un certo grado di umidità;
  • Le zanzare sono di dimensioni superiori rispetto ai flebotomi;
  • I pappataci hanno il corpo interamente coperto da una fitta peluria che le zanzare comuni non hanno.

Come combattere i pappataci?

I processi di disinfestazione e prevenzione pappataci sono vari e tutti eseguiti in totale sicurezza ed efficacia dai nostri tecnici esperti di Disinfesta. Uno degli accorgimenti più fondamentali per ridurre la possibilità di un’infestazione pappataci in giardino ad esempio, è quello di eliminare ogni possibile luogo di rifugio per l’infestante. Rimuovi eventuali cumuli di legna marcia o foglie dai tuoi ambienti esterni e tieni sott’occhio l’area circostante laghetti artificiali o fontanelle: i pappataci prediligono le aree umide nei pressi di specchi d’acqua.

All’interno di ricoveri per gli animali, come ad esempio i canili, si sviluppano spesso gravi infestazioni di questi insetti che potranno essere debellate solo grazie all’installazione ed utilizzo di lampade UV anti-insetti, da tenere in attività nei mesi più a rischio: da marzo a settembre.

Se invece hai problemi con i flebotomi in casa, è consigliato l’utilizzo di zanzariere a maglia fitta che prevengono il passaggio dal giardino agli ambienti interni; se dovesse non bastare la zanzariera è possibile trovare in commercio degli appositi spray, decisamente efficaci per piccoli ambienti limitati.

Per quanto riguarda i grandi ambienti esterni invece, i sistemi di cattura tramite l’uso delle trappole potrebbero non risultare efficaci al 100%; per questa ragione viene sempre raccomandata la consulenza e l’intervento da parte di esperti per operazioni di disinfestazione antilarvale e di disinfestazione adulticida.

Si ribadisce l’importanza di una costante e corretta manutenzione aree verdi per prevenire l’infestazione di pappataci o di qualsiasi altro infestante.

I pappataci sono pericolosi?

I flebotomi vengono accomunati  alle zanzare non solo per il simile aspetto ma anche per la loro pericolosità; questi insetti sono degli ottimi vettori di virus come la leishmaniosi umana, la leishmaniosi canina e la febbre da pappataci.
Queste malattie virali possono portare a forti meningiti ed encefaliti, colpendo indipendentemente persone ed animali (cani e bestiame).
I virus vengono contratti dalla puntura di pappataci, che di base fungono da “portatori sani” di queste malattie risultando dunque immuni ad esse; la puntura non riesce mai ad essere prevista o evitata senza gli appositi metodi di prevenzione (vedi antiparassitari, rimedi naturali per pappataci, spray insetticidi ecc.), a causa del volo silenzioso di questa specie, che li rende pressoché invisibili.


Leishmaniosi Umana

  • leishmaniosi cutanea

si tratta di una vera e propria parassitosi che comporta differenti sindromi, localizzate o sistemiche, causate dai protozoi della Leishmania. Le persone affette da questa forma di lesmaniosi soffrono di lesioni all’epidermide, che possono anche peggiorare progressivamente.
Durante le fasi iniziali del virus si noterà la presenza di piccole protuberanze o noduli, che diventeranno poi ulcere. Alcune ulcere potrebbero sviluppare anche delle croste esterne, aumentando notevolmente il dolore. Queste ulcere cutanee compaiono generalmente nel giro di poche settimane o mesi dalla puntura del pappatacio.

 

  • leishmaniosi viscerale

Chi invece contrae questa forma di lesmaniosi soffre di:

  1. febbre alta;
  2. deperimento accelerato,
  3. fegato e la milza ingrossati,
  4. alterazioni dei valori nel sangue.
  5. rapida diminuzione di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

Decisamente più pericolosa della forma precedente, questa patologia si presenta entro qualche mese dal momento della puntura.


Leishmaniosi Canina

Quando la lesmaniosi viene contratta dal cane si può presentare in due forme: quella esterna e quella interna. Entrare a contatto con l’infezione non porta necessariamente alla malattia, infatti molti cani colpiti rimangono senza alcun sintomo per tutta la durata della loro vita e questo dipende interamente dal loro livello di difese immunitarie.

Sintomi del cane affetto da leishmaniosi:

  • Rapida perdita di peso e appetito;
  • Forti scariche di diarrea e vomito;
  • Sangue dal naso;
  • Progressivo indebolimento fisico;
  • Ispessimento della pelle sul naso;
  • Dermatite e perdita di pelo a zone;
  • Noduli sotto la pelle;
  • Ulcere;
  • Crescita eccessiva delle unghie;
  • Linfonodi ingrossati;
  • Ingrossamento di fegato e milza;
  • Malfunzionamento dei reni.

Come si cura la Leishmaniosi?

Ad oggi non esistono farmaci in grado di eliminare definitivamente tutti gli organismi minuscoli contenuti nella leishmaniosi, e quindi la cura definitiva non è ancora stata scoperta. Gli unici trattamenti esistenti mirano alla gestione dei sintomi per limitare i danni e le conseguenze della malattia. Proprio per l’assenza di una soluzione definitiva risulta essere di fondamentale importanza agire con la prevenzione.

Come prevenire le punture di pappataci

A questo proposito ci sono alcune accortezze da seguire per ridurre al minimo la percentuale della possibilità di essere punti; è consigliato l’utilizzo di prodotti chimici con funzione antiparassitaria per tenere alla larga ogni tipo di insetto, oppure l’applicazione di rimedi naturali contro i pappataci.
Indossare abiti che coprono tutto il corpo è un altro metodo di prevenzione molto semplice ed efficace, soprattutto quando si è in giardino o in grandi spazi aperti. Se possibile riduci l’esposizione a zone soggette a infestazioni.
Hai bisogno di sapere come difendersi dai pappataci? Contatta i nostri esperti e richiedi un preventivo gratuito.

Summary
Come Difendersi dai Pappataci?
User Rating
5 based on 1 votes
Service Type
Come Difendersi dai Pappataci?
Provider Name
Disinfesta.it, Telephone No.800 984 755
Area
Roma e provincia
Description
Scopri come difendersi dai pappataci leggi la nostra guida su come eliminare i flebotomi. Affidati ai nostri disinfestatori e chiedi un preventivo gratuito.